La Citi effettuerà da febbraio 2012 il pagamento delle pensioni INPS all'estero

Pagamento pensioni INPS all'estero: cosa cambia

Un incontro tra Citi e i Patronati operanti in Germania si è svolto a Francoforte il 2 novembre, presso la sede del Patronato INCA-CGIL e.V. Germania, nel quale la rappresentante della Citibank, Sheila Clifford, ha avuto modo di esporre ai presenti le novità del nuovo sistema.

A partire dal primo febbraio 2012, il pagamento delle pensioni Inps all'estero sarà effettuato dalla Citi, il complesso bancario che ha vinto il nuovo contratto. Fino al 31 gennaio del prossimo anno le rette pensionistiche continueranno ad essere pagate dall'Istituto centrale delle banche popolari italiane (ICBPI).

Nel luglio del 2010 Citibank si è, infatti, aggiudicata la gara bandita dall'Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale (INPS) per l'affidamento del servizio di pagamento delle oltre 411 mila pensioni in 131 Stati a connazionali ivi residenti, che poi si riducono alla c.d. Top 22, ovvero a 22 Paesi nei quali risiede il 98% dei pensionati che percepiscono pensioni dall'INPS.

Con il pagamento del rateo pensionistico del mese di gennaio 2012, il servizio quindi cesserà di essere a carico dell'ICBPI per passare, a partire dal rateo del mese di febbraio 2012 e per la durata di tre anni (+1), a carico di Citibank, gruppo bancario internazionale di riconosciuta esperienza nel settore.

In attesa di queste scadenze, i pensionati Inps saranno nuovamente sottoposti al controllo della verifica dell'esistenza in vita. Questa volta, però avranno cinque mesi di tempo per farlo con l'assistenza del proprio Patronato.

Già in data 7 ottobre u.s. l'Inps e la Citibank hanno incontrato i Rappresentanti nazionali degli Istituti di Patronato a Roma per la presentazione del nuovo servizio e, in tale occasione, hanno dichiarato ai Patronati che "le comunicazioni informative inviate ai pensionati saranno accuratissime".

Il primo novembre 2011 INPS e Citibank hanno dato avvio alla campagna informativa con la spedizione di 400.000 pacchetti acclusi alla lettera congiunta dei due istituti. Ogni pacchetto contiene:
• il Modulo per la Dichiarazione di intestazione congiunta del Conto Corrente, che dovrà essere compilato dai pensionati che hanno un conto bancario cointestato (in genere con il coniuge) e spedito alla Citibank entro il 15 dicembre;
• il foglio "Domande frequenti";
• la Tabella dei Pubblici Ufficiali idonei ad autenticare i moduli di Certificazione di Esistenza in Vita;
• il modulo per l'accertamento dell'esistenza in vita, ad hoc per ogni pensionato, che dovrà essere accuratamente compilato, in originale, con l'aiuto del Patronato e timbrato da un testimone accettabile (in genere Consolato o Comune, vedere Tabella). Questo Modulo (identificato anche come modulo giallo) dovrà essere inviato alla Citi entro e non oltre il 2 aprile 2012. Questa la data ultima per evitare la sospensione del pagamento pensionistico del 1° maggio 2012.
Con i cinque mesi di tempo, l'Inps vuole utilizzare tale certificazione come verifica di esistenza in vita per il 2012 che segue quella appena completata per il 2011, con tutto il caos burocratico che ne è seguito, dall'ICBPI nei scorsi mesi di giugno e luglio tramite gli sportelli della Western Union.
Tale certificazione è annuale.

La sede di riferimento della Citibank, alla quale devono essere spediti i moduli, è quella di Londra. Nel plico sono contenute buste preindirizzate.

Non presentano sostanziali novità i metodi di pagamento: accredito su conto corrente bancario; riscossione in contanti allo sportello (Western Union); e spedizione a domicilio di assegno di deposito non incassabile che, comunque, l'INPS intende eliminare poiché non sicuro e "sorpassato". Gli istituti di credito corrispondenti in loco, di norma, restano quelli attuali e, in via sperimentale, per il Canada e gli Usa, la Citi proporrà anche il pagamento tramite carta ricaricabile.

Nel caso in cui dovesse essere necessario comunicare cambiamenti di indirizzo o di coordinate bancarie del pensionato, questi dovranno essere trasmessi fino al 31 gennaio 2012 alla ICPBI.


A partire dal 1° novembre la Citi ha, inoltre, reso operativo un "numero verde" o help desk a Dublino, che fornisce informazioni e chiarimenti in sei lingue (con operatori madrelingua) disponibile dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 20.00 (fuso orario di Berlino) che per la Germania è 0800 5891614 (chiamata gratuita da rete fissa).
Sito Web: www.inps.citi.com
Posta elettronica: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.